Energifera news
Fondazione-Honegger-case-study

Cogenerazione e trigenerazione TEMA per la Fondazione Honegger R.S.A – case study

La Fondazione Honegger O.N.L.U.S. di Albino (BG), punto di riferimento significativo sul territorio nell’ambito dei servizi socio-sanitari per Persone anziane sceglie di installare nel 2011 TEMA 60/80 di Energifera  come risposta vincente alle proprie esigenze.

La Fondazione gestisce due unità di offerta residenziali (la Casa Albergo-Casa di Riposo e la Struttura Protetta Honegger) e una semiresidenziale (il Centro Diurno Integrato) con una capacità di 200 posti letto, di cui 148 accreditati dalla Regione Lombardia.

 

ESIGENZE INIZIALI DELLA STRUTTURA

  • Riqualificazione Impianti Termici, ACS e Climatizzazione
  • Abbattimento dei costi energetici
  • Dismissione vecchio gruppo cogenerativo da 60 kVA
  • Integrazione mediante Impianto FV in copertura
  • Aumento volumetria di 1075 m3 per 2 nuovi piani da climatizzare e riscaldare rispetto all’esistente
  • Garanzia di continuità in caso di Blackout

 

Cogenerazione per il risparmio e l’efficienza energetica: le soluzioni adottate

Le soluzioni adottate dalla struttura sono state:

> Cogeneratore TEMA 60/80 in Priorità Termica Mista

  (Prammazione della Limitazione per NON cessione elettrica in Rete in Scambio sul Posto essendo Fondazione Onlus)

> Trigenerazione Estiva mediante Modulo ad Assorbimento Li-Br da 70 kWF

anno di realizzazione 2011

 

Microcogeneratore TEMA 60/80  kWe 52 kWt 99

Microcogeneratore TEMA 60/80  kWe 52 kWt 99

 

 

RISULTATI DI PRODUZIONE ENERGETICA 2014

ORE PRODUZIONE:  7391 / 8760

Energia Elettrica Prodotta265.772 kWhe
Potenza Elettrica Media36 kWe
Energia Termica Prodotta 470.904 kWT
Potenza Termica Media64 kWT

 

RISULTATI DI BILANCIO ECONOMICO 2014

RISPARMIO NETTO GENERATO47.217
PAYBACK DELL’INVESTIMENTO COMPLESSIVO4 anni

 

La principale caratteristica di TEMA®, che la rende assolutamente innovativa e al vertice nel campo dell’efficienza energetica, è il suo funzionamento a velocità variabile che permette di mantenere ottimale il suo rendimento elettrico dal 10 al 110%della sua potenza nominale rispondendo istantaneamente a qualunque variazione di consumo dell’utente.

1 Comment

  • Marco Ottolenghi

    Complimenti!
    Finalmente esempi applicativi corredati da risultati quantitativi reltivi alle performances!

Post A Comment